In love with Japan

Un`italiana a Tokyo

Kaitenzushi – Sushi go around

Lascia un commento

Il sushi a rotazione, insomma.

E` una delle soluzioni fast food giapponesi piu` sane e divertenti, nonche` quella che piacerebbe di piu` a mio papa`! Preparato dagli chef al centro del bancone, scorre sulla striscia rotante di fronte al cliente. Si sceglie il piattino piu` appetitoso, si prende e si mangia! Tempo di attesa = 0.  Ecco perche` Gianni lo adorerebbe.

DSC05582 DSC05547

Sul bancone si trovano gia` bacchettine, salsa di soia, e lo zenzero a fettine, che si consuma a piacere fra un sushi e l`altro per rinfrescare il gusto in bocca. Ci sono anche, se guardate bene, le tazze per il the`, delle scatoline con della polvere verde (ocha`= the`) con un mini cucchiaino e un rubinetto! Cosi` ci si fa il the` (gratuito) sempre che non si preferisca degustare il sushi con della birra o del sake`(in quest`ultimo caso, durante la stagione fredda vi chiederanno se lo volete caldo).

DSC05576DSC05577

Ci sono anche piatti su ordinazione, come le insalate o la zuppa di miso e a volte dei dolci. Ma i veri intenditori ordinano il sushi direttamente allo chef. Gli chef dei kaitenzushi sono davvero gentili e carini, almeno a Tokyo (quindi lo saranno ovunque per forza!). Per ordinare un piatto basta dirne il nome (in fondo vi scrivo le traduzioni* dei miei preferiti, se non c`e` il vostro, guardate sulla Lonely Planet o usate Google translator..a vostro rischio 😉 seguito da onegaishimas = per favore.

Pagamento

A fine pasto vengono contati i piattini vuoti impilati uno sopra l`altro. Ogni piattino ha un prezzo calcolato a seconda del colore e varia ovviamente a seconda dei posti ma in genere oscilla fra 1 e 4 euro (generalmente i piattini con 3 pezzi di sushi). Questa volta in due abbiamo impilato 14 piattini, una zuppa e sake` e speso 31 euro in tutto.

DSC05562 DSC05578

Sushi, sapori e temperatura

Il sushi e` una pallina di riso bollito sulla quale gli chef adagiano un po` di wasabi (ravanello giapponese) e una fettina di pesce crudo. Per i giapponesi la qualita` del pesce e` importantissima e il gusto varia anche a seconda della temperatura alla quale viene servito, motivo per cui gli chef sono sempre uomini (!!!). Le donne hanno una temperatura corporea (e quindi delle mani) piu` alta rispetto agli uomini, quindi scalderebbero di piu` il pesce. Inoltre mangiare il sushi dopo 1 secondo o 1 minuto o 10 minuti che e` stato preparato davvero ne cambia il sapore e la consistenza, per questo mangiare il sushi nei ristoranti e` molto piu` gustoso e caro rispetto a quello che si trova nei supermercati.

 DSC05568DSC05565

DSC05572DSC05554

Curiosi?

Il kaitenzushi (che significa proprio “sushi che gira intorno”) e` nato una cinquantina d`anni fa a Osaka. Funziona benissimo per chi ha fretta – vedo giapponesi in pausa prando infilare un piattino sopra l`altro ad una velocita`fotonica – e per chi adora il sushi ma ha un budget limitato e quindi vuole evitare i ristoranti di sushi. Nel 1997 questi furbacchioni dei giapponesi hanno inventato un sistema che, attraverso il codice a barre posto sotto ogni piattino, permette di controllare quanto tempo ogni piatto e` rimasto sulla striscia rotante e quindi di eliminarlo quando supera i 15 minuti. Non tutti i kaitenzushi lo usano, ma gli chef – che conoscono bene i loro pesci – rimuovono comunque i piattini che sono rimasti “troppo” a lungo sulla striscia.

I miei kaitenzushi di fiducia a Tokyo – Shinjuku

Sono considerati dai giapponesi i migliori kaitenzushi di Shinjuku, in rapporto qualita` prezzo. Il primo e` Gansozushi (〒160-0023 東京都新宿区西新宿1-15-5), l`altro e` Himawari (〒160-0023 東京都新宿区西新宿1-15-3). Si trovano incredibilmente ai lati dello stesso angolo a Shinjuku.  3 minuti dall`uscita sud della Jr Shinjuku, 5 dall`uscita ovest.

DSC05583

Gansozushi, numero 1 a Shinjuku

Himawari, numero 2 a Shinjuku

Himawari, numero 2 a Shinjuku

A Shibuya c`e` uno dei migliori kaitenzushi di Tokyo (Katsu, non e` una parolaccia, smettetela!), ma e` piu` costoso e si puo` stare in fila anche per un`ora per entrare! Ovviamente io non aspetto… sono figlia dello stesso padre di cui sopra 😉

*Tonno=maguro; tonno(parte piu` pregiata)=neghitoro; salmone=shake; gambero=ebi; granchio=kani; riccio di mare=uni; capasanta=hotate; seppia=ika; sarda=katsuo; sgombro=aji

Annunci

Autore: Laura Grosselle

Vivo a Tokyo dal 2013. Amo il Giappone e la sua cultura. Mi piace scoprirne i paesaggi e raccontare i miei viaggi. Scrivo perche` sono una smemorata e cosi` mi sono decisa a tenere un diario...pubblico, perche` mi piace condividere. Se vuoi puoi scrivermi per commenti, idee, curiosita`... laura punto grosselle chiocciola gmail punto com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...