In love with Japan

Un`italiana a Tokyo

10 motivi per vivere a Tokyo

3 commenti

10 ragioni (tanto per cominciare) per cui non me ne andrei di qui. Dalla capillarita` della rete ferroviaria, alle terme dietro casa, alla cortesia del personale nei negozi, ai servizi puntuali.. 10 ragioni per cui a Tokyo si vive bene.

1. I treni: puntualita`, capillarita`, super velocita`

BJF298_1938598c

Partire da casa e avere la tranquillita` che “door to door” ci vogliono esattamente 25 min, compresi 12 minuti di treno, cambio e 10 di metropolitana. Nel 2012 il ritardo medio dello Shinkansen Tokaido (treno ad alta velocita`) e` stato di 0,6 minuti. Se un treno ritarda di 5 minuti dall`altoparlante di sente la voce del capotreno che si scusa con i passeggeri, e si puo`riceve il certificato di ritardo (遅延証明書=ちえんしょうめいしょ) da presentare in azienda. Se un treno ritarda di un`ora, e` probabile che finisca sul giornale!

2. La sicurezza

La prima sensazione che ho provato arrivata a Tokyo e` stata: tranquillita`. Liberta` di muoversi, senza paura di essere aggrediti o derubati. La sera posso tornare a casa tranquillamente da sola dopo la pizza con le amiche. I furti? In alcuni caffe` prima si prende il posto e poi si va ad ordinare. Qua si prende il posto con la borsa, si lascia li` il computer o qualsiasi cosa ci si sia portata e si va alla cassa.

3. I bagni

toilet

Se entrate in un bagno della metropolitana e sentite degli uccellini cinguettare, tranquilli, e` la musichina che vi culla finche` fate la pipi`. Estremamente puliti, c`e` spesso l`alcool spray per pulire il sedile ed accomodarsi.  La sorpresa d`inverno e` che il sedile e` riscaldato. Ci si puo` fare anche il bidet! Per queste funzioni avanzate bisogna capirci un po` coi bottoni, ma io consiglio di provare a premere qua e` la`, imparare dall`esperienza e` (quasi) sempre il miglior mezzo 😉

4. Il cibo

Il cibo si trova dapertutto e a qualsiasi ora. Fra i 53.000 ristoranti di Tokyo vi potete mangiare cinese, italiano, francese, svedese, indiano, russo, turco, vegetariano, organico o macrobiotico. Ovviamente giapponese: sushi, kaitenzushi, yakitori, ramen, gyouza, soba, udon, nabe, okonomiyaki, tempura, tofu e tonkatsu. E i prezzi sono incredibilmente bassi! Si spendono in media meno di 10 euro a pranzo (a cena le tariffe aumentano, ma mai come in Italia!).

5. La cortesia

shopassistant

L`ultima volta, anzi tutte le ultime, che sono tornata in Italia mi e` successo di essere maltrattata da una commessa str**za, o di venire sorpassata in fila dal furbo di turno. Quant e` odioso! Quando ci si abitua ad essere trattati da re come qua in Giappone, e` impossibile tornare indietro. In qualsiasi negozio, ristorante, bancarella o grande magazzino, i  commessi sono addestrati alla massima cortesia e gentilezza, sono competenti e rispettosi, non ci si sente obbligati a comprare quando si entra in un posto.

6. I caffe`

Si ordina un caffe` (e magari un dolce!) e si puo` stare delle ore seduti, lavorando al pc, ci puo` essere la wifi gratuita e sicuramente la spina per ricaricare il cellulare o il tablet. Non sono certo belli come i nostri bar italiani, ma il comfort di non venire assaliti dalle occhiate piene di rancore dei camerieri italiani quando si sta seduti piu` di 10 minuti senza ordinare un succo o un caffe`e` impagabile.

7. Le terme

sento

A due passi da casa c`e` un sento (銭湯=せんとう), ovvero un bagno pubblico, costa 250 yen (meno di due euro). Porto il mio asciugamanino, mi lavo ben bene e poi mi puccio nell`acqua bollente quanto mi pare (beh, finche` resisto!).

8. Il futon!

futon

Era il mio sogno da quando sono andata a vivere fuori casa per la prima volta, ma a Cittadella pareva troppo strano mettere un “materasso” per terra e dormirci. In effetti sul pavimento normale e` duretto. Ma il futon steso sul tatami (la stuoia giapponese fatta di fibra di -riso- ovviamente) sta benissimo. Non nego che le prime settimane la schiena abbia tentato la ribellione varie volte. Ma una volta domato il dolore, giuro, e` una sensazione bellissima. Di liberta`. Di semplicita`. Di armonia. E` un po` eliminare le sovrastrutture che imperversano ovunque nella nostra quotidianita`.

9. I contrasti

Strutturali come i grattacieli a 50 piani e le vecchie casine di legno. Di colore: il bianco e nero dei salary men e le coloratissime lolita di akihabara e harajuku vestite come le bambole di quando eravamo piccole. Storici: gli antichi templi e la futuristica Sky Tree.  Ambientali: il cemento che imperversa ovunque e i parchi che spuntano qua e la`,  e ci ricordano che ci sono ancora le stagioni. Culturali: negozi di kimono e quelli con le statuine dei cartoni animati o dei manga. Commerciali: le piccole bancarelle dei festival e i centri commerciali smisurati.

10. La tradizione giapponese

sumo

Il sumo, l`aikido e le arti marziali, l`ikebana, la cerimonia del the`, lo zazen (meditazione), lo shodo (書道=arte della scrittura o calligrafia), i samurai. E molto altro che riassumo, se mi permettete, con “lo spirito giapponese” che cerco di carpire ogni giorno e che sfugge sempre.

Tokyo e` unica.

Annunci

Autore: Laura Grosselle

Vivo a Tokyo dal 2013. Amo il Giappone e la sua cultura. Mi piace scoprirne i paesaggi e raccontare i miei viaggi. Scrivo perche` sono una smemorata e cosi` mi sono decisa a tenere un diario...pubblico, perche` mi piace condividere. Se vuoi puoi scrivermi per commenti, idee, curiosita`... laura punto grosselle chiocciola gmail punto com

3 thoughts on “10 motivi per vivere a Tokyo

  1. Brava Laura!!! Ottimo lavoro :-)Immagino che ti siano arrivate molte risposte nel farlo 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...