In love with Japan

Un`italiana a Tokyo

Un weekend a Tokyo

1 Commento

Normale, ma intenso e produttivo che, al contrario degli orsi giapponesi, a me l`autunno non mette sonnolenza, anzi riesco a concentrarmi meglio – o sara` che i mille eventi estivi sono finalmente esauriti?! Abbiamo portato tutta la mia famiglia in giro per il Giappone (mia mamma su un aereo e` l`evento dell`anno… anzi, di una vita!), poi la famiglia di Haruo in Italia (evvai di ponti culturali!) e infine ci siamo sposati in Italia (organizzazione non scontata visti i 10 mila kilometri) ed e` stato tutto meraviglioso…anche perche` e` finito e nessuno si e` fatto male nel frattempo! I miei non si sono infilzati nessuna bacchettina o lisca di pesce in gola, i suoceri giapponesi sono sopravvissuti ai chili di pasta e pizza e ai litri di vino (a quanto pare apprezzano soprattutto il rosso!). Abbiamo imparato a salutarci con grandi inchini e arigatou gozaimasu, e loro hanno imparato a fare ciao con la mano e a dire buona sera e buongiorno. Grossi passi verso un`alleanza quasi amichevole. Io e Haruo, dopo svariati weekend di svenimenti improvvisi sul divano, ci siamo ripresi finalmente! E non mi chiedete del viaggio di nozze. Non c`e` nessun viaggio di nozze, ok? La vita e` bella perche` e` vuota – vedi filosofia zen.

Allora sabato abbiamo deciso di provare un nuovo kaiten zushi (non sai che cos`e`? guarda qua) e abbiamo gironzolato per Shinjuku fra la zona a luci rosse (ma di giorno) e la parte gay per vedere dal vivo i ristorantini trovati su internet (niente che valesse la pena provare). Alla fine abbia scelto Numazuko, a Shinjuku Sanchome e ne siamo stati super piacevolmente sorpresi.

Numazuko kaiten-zushi, 沼津港 回転寿司

Numazuko kaiten-zushi, 沼津港 回転寿司

DSC01472

Golden Gay, Shinjuku

DSC01468

Kabukicho, Shinjuku 歌舞伎町 新宿

Alla sera stufi della marea di gente e della mancanza di panchine (ma e` possibile?!?) e di gelato come si deve – abbiamo mangiato un gelato “divertente”, di quelli che ti prepari tu e poi ci butti sopra un po` quello che vuoi, dai pezzi di mango, alle fragole, agli sciroppi, cereali, marsh mellow..ma niente a che fare con il vero buon gelato italiano ahime`- siamo tornati a casa e ci siamo preparati una bella nabe!

Nabe 鍋

Nabe 鍋

La domenica invece abbiamo preso la Linea Seibu e in un`oretta siamo arrivati al Parco Sayama, a ovest di Tokyo. Una foresta piu` che un parco! Ho trovato un bel rifugio verde dall`affollata citta`.

DSC01588

Sayama Koen, 狭山公園

A voi, la vostra inviata (quasi sempre) sulla cresta dell`onda

Annunci

Autore: Laura Grosselle

Vivo a Tokyo dal 2013. Amo il Giappone e la sua cultura. Mi piace scoprirne i paesaggi e raccontare i miei viaggi. Scrivo perche` sono una smemorata e cosi` mi sono decisa a tenere un diario...pubblico, perche` mi piace condividere. Se vuoi puoi scrivermi per commenti, idee, curiosita`... laura punto grosselle chiocciola gmail punto com

One thought on “Un weekend a Tokyo

  1. Laura… per fortuna che ti sei ripresa!!! noi qui infatti abbiamo oramai timore di scriverti…dato che rispondi pochissimo!!!!
    mi ispira molto questa ‘nabe’!! hai voglia di spiegarci come si fa???? grazie
    a presto
    Wally

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...