In love with Japan

Un`italiana a Tokyo

La befana vien di notte…(passaggio d`anno alla giapponese – un po` in ritardo)

6 commenti

  La Befana vien… solo in Italia…porcaccia! Come rimpiango i dolci calzettoni appesi al caminetto, pieni di euro in cioccolata, fruttini, mandaranci e carbone!

   Qua si lavora ragazzi! Da lunedi`, per la precisione. Ci siamo sbaffati sei, dico sei, brevi ma fantastici giorni di vacanza, ed eccoci qua pronti per un nuovo anno. Non che si veda proprio una differenza netta fra l`anno prima e questo…o voi la vedete? Comunque e` la scusa buona per propositare, augurarsi, festeggiare, rilanciarsi all`attacco con nuovi progetti!

  Ma aspettate che vi racconto com`e` andata questa mia prima fine dell`anno in Giappone (finora avevo sempre felicemente gironzolato senza assaporare il vero shogatsu 正月 giapponese).

  Dicembre e` il mese dell`osoji 大掃除, cioe` si prepara la casa per il nuovo anno facendo le grandi pulizie annuali. Gli abitanti di Tokyo, che di solito si sono trasferiti qui per lavoro o studio, tornano nei loro paesi natii per riunirsi con le proprie famiglie. Di solito si passa la serata in compagnia mangiando, bevendo e guardando in TV il Sanremo giapponese 🙂

   Quando si avvicina la mezzanotte si mangia la toshikosi soba  年越しそばche e` lunghissima e quindi porta l`augurio di lunga vita. Chi invece non ha paura del freddo si puo` incamminare verso un templio e stare in fila insieme ad altre migliaia di compaesani per pregare durante il passaggio dell`anno – questa volta accorgendosene visto che il monaco suona 108 rintocchi di gong fino a prima della mezzanotte (ci sono almeno 3 storie riguardo al motivo del numero 108…cercate, cercate, cercate… la via del buddha e` infinita).

  Noi abbiamo saltato la parte della fila al templio e abbiamo optato per la prima visita al templio hatsumoude 初詣la mattina presto. Alle 6 abbiamo inforcato le bici sotto un cielo azzurrissimo e abbiamo parcheggiato all`entrata nord del Meiji Jingu. C`era gia` gente – o ancora gente- dalla notte prima! Ma che meraviglia e` stato!

DSC03336.JPG

DSC03345

DSC03349

DSC03363

    Si comprano gli omamori お守り cioe` gli amuleti di protezione per in nuovo anno e si porta al templio l`omamori vecchio che verra` bruciato dai monaci. Quest anno e` l`anno della scimmia nel calendario cinese: noi tutti ottantini festeggiamo!

DSC03341

DSC03347

DSC03342

   Visto che eravamo di giro e che non capitano giornate cosi` limpide se non d`inverno, siamo saliti al 45esimo piano del palazzo governativo tocho 都庁 e ci siamo gustati un panorama di una Tokyo deserta e meravigliosa!

DSC03371

DSC03383

Il primo dell`anno si mangia oseci ryoriおせち料理, ordinato settimane in anticipo nei negozi specializzati. Neanche a dirlo, ogni cibo ha un significato, o meglio, un augurio, preciso.

  • I piccoli pesciolini たずくり = buon raccolto di cereali,
  • gli ovetti di pesce gialli 数の子 gialli =portano tanti bambini,
  • il kombu legato こんぶ= lunga vita,
  • i fagioli neri 黒豆 = energia e lavoro,
  • il surimi rosa= gioia,
  • il surimi bianco = sacralita`,
  • la castagna 栗= ricchezza e vittoria,
  • il gobo ごぼう = lunga ma piccola felicita`(un pensiero molto zen)

oseci

   Oseci ryori puo` includere di tutto … madai  まだい ovvero l`orata, iseebi 伊勢海老 o aragosta, kamaboko かまぼこche e` rosa e bianco: di buon augurio. Ozoni お雑煮 (la zuppa col mochi), infine come dolcetto osiruko お汁粉. Chi e` piu` povero o non vuole spendere un  occhio della testa come noi, si mangia l`oden おでん, la zuppa con dentro vari surimi fritti, konyaku, gobou, daikon… In qualsiasi caso alla base di tutti questi cibi ci sta il fatto che la mamma di casa si deve riposare e riprendersi dalle sfaticate dell`anno passato. Io ho rispettato la tradizione fino in fondo 😉

La Vostra inviata ricaricata

Laura Grosselle

Ciao mie bellissime befane! 😉

Annunci

Autore: Laura Grosselle

Vivo a Tokyo dal 2013. Amo il Giappone e la sua cultura. Mi piace scoprirne i paesaggi e raccontare i miei viaggi. Scrivo perche` sono una smemorata e cosi` mi sono decisa a tenere un diario...pubblico, perche` mi piace condividere. Se vuoi puoi scrivermi per commenti, idee, curiosita`... laura punto grosselle chiocciola gmail punto com

6 thoughts on “La befana vien di notte…(passaggio d`anno alla giapponese – un po` in ritardo)

  1. E sempre bello leggere di queste tradizioni!!!! Qui la befana ultimamente porta solo carbone… Povera, le é rimasta solo quello!!! 😃 un bacione dalla befana rossa!!

  2. Buon Anno a voi due!!!! Che belli i tuoi racconti! Ma il palazzo governativo è quello dove hai portato anche me? Cavolo si poteva vedere il monte Fuji da lì? Quel giorno mi sa che non era così limpido! Baciiiii

    • Si siamo andate insieme! Il Fuji e` un vulcano..ma pur sempre giapponese: non si fa vedere spesso…e`un timidone! Credo sia la seconda volta che riesco a vederlo da lassu`..in tutto questo tempo! Non ti abbattere: e` un buon motivo per tornare 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...